Mangia la cosa giusta media partner di “Zero glutine”, l’Expo del centro-sud Italia dedicato all’alimentazione gluten-free

Chi mi conosce sa bene che la pianificazione e i programmi a lungo termine non sono proprio il mio forte, e che, al contrario, adoro vivere un po’ alla giornata, organizzando il mio tempo libero al momento, a seconda dell’umore, della compagnia, del clima, del caso. Tuttavia, quando allocandina zero glutinel’orizzonte c’è un qualche evento che mi interessa particolarmente sono capace di un’organizzazione preventiva così meticolosa da far apparire il “Furio” di Bianco Rosso e Verdone come l’ultimo degli sprovveduti.

Tra gli eventi che attendo con ansia e a cui mi appresto a partecipare c’è “Zero Glutine”, la prima Expo del Centro-Sud Italia dedicata al mondo del gluten-free, che si terrà il 5, 6 e 7 settembre negli spazi dell’Ex Foro Boario di Chieti Scalo, nel mio adorato Abruzzo.

Il glutine e gli alimenti senza glutine sono pane quotidiano nelle mie giornate di lavoro e ricerca, perciò con grande piacere ho accolto l’invito, da parte degli organizzatori, a seguire la manifestazione con il mio blog.

La prima edizione della kermesse organizzata dalla Confcommercio di Chieti  avrà come obiettivo quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle conseguenze, anche sociali, della celiachia. L’intolleranza permanente al glutine affligge, infatti, circa l’1% della popolazione mondiale e l’unica terapia ad oggi possibile prevede la completa eliminazione degli alimenti che contengono glutine dalla dieta quotidiana. Provate perciò a pensare a quanto possa cambiare, soprattutto nei momenti di convivialità, la vita di una persona a cui all’improvviso viene diagnosticata la sindrome celiaca. Pizza, pane e pasta – l’abc della cucina italiana – nonché la birra, bevanda sociale per eccellenza, sono, giusto per citarne alcuni, gli alimenti considerati tabù per i celiaci. Per non parlare di tutti quei prodotti industriali in cui farine “proibite” vengono utilizzate come coadiuvanti tecnologici, o non considerati sicuri perché durante il processo produttivo potrebbero essere andati incontro a contaminazioni accidentali di glutine. Tutto ciò è motivo di disagio, difficoltà quotidiane nel reperimento di prodotti e preparati adatti alle specifiche esigenze e di esclusione dai momenti di convivialità. Fortunatamente, negli ultimi anni, grazie anche all’attività dell’Associazione Italiana Celiachia (AIC), si è assistito a una vera e propria rivoluzione che ha portato a un mutato atteggiamento nei confronti del consumatore celiaco. Il fiorire di manifestazioni a tema gluten-free come “Zero Glutine”, di ristoranti e menù per celiaci, lo testimoniano, ma soprattutto è stata significativa l’apertura delle aziende agroalimentari alla ricerca e produzione di prodotti che siano si senza glutine e sicuri dal punto di vista salutistico, ma anche di qualità e buoni per tutti, per cui lontani dall’idea di prodotto pseudofarmaceutico che fino a poco tempo fa dominava nella dieta quotidiana delle persone celiache.

A tutto ciò si affianca sempre di più una crescente valorizzazione del naturalmente senza glutine, che si traduce in una maggiore consapevolezza da parte del consumatore celiaco nei confronti della varietà alimentare che ha a disposizione per una dieta ricca e salutare.

Di questo, e di tanto altro, si parlerà durante la tre giorni teatina di “Zero glutine”, in cui a espositori, ristoratori e associazioni di settore si affiancheranno nutrizionisti e chef di fama nazionale, che terranno rispettivamente incontri pubblici e show cooking. Sono previsti, inoltre, corsi aperti a tutti, workshop, conferenze, meeting con psicologi e docenti universitari, nonché degustazioni, aree business lounge e spettacoli.

Il programma dettagliato della fiera, in via di definizione, sarà presto disponibile sul sito internet di “Zero glutine”, mentre Mangia la cosa giusta continuerà a tenervi informati con news e approfondimenti legati alla manifestazione.

Annunci
Immagine | Questa voce è stata pubblicata in Eventi e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Mangia la cosa giusta media partner di “Zero glutine”, l’Expo del centro-sud Italia dedicato all’alimentazione gluten-free

  1. Pingback: Sette buoni motivi per andare a “Zero Glutine – Expo del senza glutine” | Mangialacosagiusta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...